AZIONE 1: abbattimento degli sprechi energetici nel Municipio

AZIONE 1: abbattimento degli sprechi energetici nel Municipio

Con questa azione il comune di Sant’Andrea Frius ha raccolto la sfida di riqualificare energeticamente la struttura più “energivora” presente nel territorio comunale, ossia il Municipio, agendo sia a livello strutturale sia a livello comportamentale. L’azione ha previsto anche l’esecuzione di una diagnosi energetica sul fabbricato dove sono state evidenziate le carenze strutturali e/o impiantistiche, nonché le principali misure correttive, migliorative e/o di abbattimento dei consumi da programmare nel tempo.
L’obiettivo è quello di abbattere almeno del 10% i consumi energetici.

 

Di seguito il dettaglio dei due principali livelli d’azione:

  • Livello strutturale. Dopo un attento esame delle iniziali condizioni energetiche del fabbricato attraverso la diagnosi energetica, è stato effettuato un piccolo intervento dimostrativo e migliorativo che ha inciso sulle caratteristiche prestazionali dell’edificio stesso. L’intervento è consistito nella sostituzione di n°8 pompe di calore risalenti ai primi anni ’90, con nuove realizzate con una tecnologia ad alto rendimento energetico e bassi consumi. Da un confronto della diagnosi energetica pre intervento con quella post intervento è emerso come questa semplice modifica abbia comportato un miglioramento delle prestazioni energetiche dell’edificio stesso con un sensibile decremento del fabbisogno di energia primaria, portando l’edificio da una classe F iniziale (22,15 kWh/m³ anno ) a una classe E finale (16,35 kWh/m³ anno).
  • Livello comportamentale. Consapevoli del fatto che gli sprechi di energia non dipendono esclusivamente da carenze strutturali di un edificio, ma sono legati anche a erronei comportamenti degli individui che lo “vivono”, l’azione è stata rafforzata dalla realizzazione di una campagna di sensibilizzazione e formazione dei dipendenti e dei fruitori dell’edificio per la promozione di una gestione sostenibile dei consumi attraverso corsi di formazione/informazione e la realizzazione delle “Linee Guida per un corretto utilizzo dell’energia” dove sono evidenziate le buone pratiche per una organizzazione/gestione sostenibile dell’edificio.

La riduzione dei consumi è monitorata nel tempo attraverso la lettura mensile del contatore. I dati sono riportati in un istogramma affisso all’ingresso dell’edificio comunale e riportati nei grafici inseriti nell’apposita sezione “archivio consumi”.